Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Fasi del Progetto
Fasi del Progetto
  • Nel rispetto delle norme di partecipazione e dei principi del VI PQ, nonchè della normativa nazionale ed interna all'Ateneo, le Strutture universitarie possono progettare, eseguire e gestire i progetti di ricerca.
  • - per progettazione si intende l'ideazione dell'attività da svolgersi e la preparazione del contenuto del progetto;
  • - per esecuzione si intende il diligente adempimento delle obbligazioni derivanti dal contratto CE o con il Coordinatore, nonchè dagli accordi collegati a tale contratto (Form A, Consortium Agreement, lettere di intenti, subcontratti, accordi di segretezza ecc.).
  • - per gestione si intende lo svolgimento di tutti gli atti necessari agli aspetti amministrativi, finanziari e legali legati al progetto.
Presentazione della Proposta
  • Le proposte sono presentate da Professori di I o II fascia o da ricercatori confermati o non confermati, ma con contratto con scadenza non anteriore alla conclusione del progetto per cui si richiede il finanziamento, che afferiscano ad un Dipartimento dell'Università degli Studi di Milano - Bicocca.
  • La presentazione della proposta va effettuata compilando il "Proposal submission form".
  • Dopo l'invio della proposta alla Commissione europea o al Coordinatore, la Commissione valuta il progetto, anche avvalendosi di esperti esterni. Il risultato di tale valutazione verrà comunicato dalla Commissione al Coordinatore (Evaluation Summary Report).
  • Si raccomanda di inviare al Settore Affari Internazionali tutte le informazioni relative a tale valutazione. Tali informazioni saranno conservate agli atti, anche nell'eventualità di mancato finanziamento.
Stipula del Contratto
  • Una volta terminata positivamente la fase della Negoziazione, si ha la stipula del Contratto CE.
  • Il Contratto CE è il contratto stipulato tra l'Unione europea e i soggetti che partecipano al progetto.
  • La stipula del Contratto CE avviene direttamente soltanto tra il Coordinatore e la Commissione Euroopea, mentre gli altri Partner aderiscono allo stesso mediante appositi moduli di accesso al Contratto (Form A, nel caso di accesso simultaneo di contraenti diversi dal Coordinatore; Form B per l'accesso di nuovi contraenti quando il Contratto CE è già stato stipulato).
  • Il Contratto CE, nelle sue clausole fondamentali, è uno schema di contratto predisposto dalla Commissione Europea per tutti i progetti finanziati nel VI PQ, ed eventuali variazioni a tale schema possono rinvenirsi in alcune clausole speciali (special clauses).
  • Il Contratto CE è composto da:
  • Core contract (contratto -tipo), contentente le informazioni principali del Contratto;
  • Allegato I (Allegato tecnico), contenente la descrizione del progetto da realizzare, le principali regole di gestione e il budget stimato suddiviso per contraenti;
  • Allegato II (Condizioni generali), contenente le condizioni generali del contratto, le regole relative all'esecuzione del progetto, le disposizioni finanziarie generali e le disciplina dei diritti di proprietà industriale;
  • Allegato III (Condizioni specifiche), contenente la disciplina speciale per i singoli strumenti;
  • Form A, per l'accesso dei contraenti diversi dal coordinatore;
  • Form B, per il caso di successivo ingresso di altri contraenti;
  • Form C, per la rendicontazione finanziaria. Tale Form differisce a seconda del tipo di Strumento scelto.

  
Nessun approfondimento presente per questa pagina
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 11/03/2010