Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Gruppi di risposta

I gruppi di risposta descrivono un insieme di numeri interni (almeno due) del sistema telefonico, che rispondono alle chiamate dirette all'interno di gruppo. Vengono utilizzati per distribuire efficacemente le chiamate in entrata verso determinati servizi, riducendo la possibilità che il chiamante riceva il segnale di occupato.

Questa funzionalità avanzata mette a disposizione diverse opzioni, con la possibilità di avere agenti statici, agenti dinamici con password, musiche di attesa, strategie di squillo avanzate con memoria, registrazione chiamate.

Le impostazioni di un gruppo di risposta includono:

  • nome
  • numero di interno
  • elenco dei membri del gruppo statici e/o dinamici
  • metodo di selezione dell'interno destinatario
  • musica d'attesa
  • annuncio posizione chiamanti
  • annuncio periodico in coda
  • tempo di permanenza in coda
  • messaggio di benvenuto
  • orario di apertura del servizio
  • messaggio con orari di apertura del servizio
  • periodo di chiusura del servizio (ferie)

Il metodo di selezione dell'interno destinatario (strategia di destinazione della chiamata) all'interno del gruppo di risposta determina l'ordine di presentazione delle chiamate in arrivo ai membri del gruppo. E' possibile utilizzare i seguenti algoritmi o strategie per individuare un membro del gruppo libero:

  • ringall:  il sistema emette un segnale di chiamata per tutti i membri del gruppo;
  • round robin o ricerca circolare: le chiamate vengono instradate alla prima linea libera in ordine sequenziale, iniziando dalla prima linea del gruppo;
  • rmemory o round robin con memoria: le chiamate vengono instradate alla prima linea libera in ordine sequenziale, iniziando dalla linea successiva a quella che ha gestito l'ultima chiamata. Quando le chiamate vengono distribuite utilizzando questra strategia, se una chiamata viene recapitata alla linea 1, la chiamata successiva verrà indirizzata alla linea 2, la successiva ancora alla linea 3, e così via. Questo processo continua anche se una delle precedenti linee è ormai libera. Esaurito l'elenco dei membri del gruppo di risposta, la ricerca ricomincerà dalla prima linea. Nella fase di assegnazione della chiamata vengono ignorati i membri del gruppo impegnati in conversazione;
  • fewestcall: le chiamate vengono instradate alla prima linea disponibile del gruppo con il minor numero di chiamate gestite (con risposta alla chiamata).
Gestione gruppo di risposta

Le richieste di attivazione e di modifica vanno inviate almeno tre giorni lavorativi prima della data di utilizzo.


  
Nessun approfondimento presente per questa pagina
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 06/10/2017