Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Articoli e documenti
Consigli tecnici

di Carmine Apostolico.

SERVIZIO
Per evitare di mandare il servizio in rete, non abbassare la testa quando colpisci la palla.
Tieni la testa alta sino a dopo l’impatto; essa si abbasserà in modo naturale con il finale del movimento.
Servizio

COLPI A RIMBALZO
Sui colpi a rimbalzo, porta indietro la racchetta in anticipo (cioè prima che la palla, ribattuta dall'avversario, oltrepassi la rete).
In questo modo potrai colpire la palla senza fretta e con il massimo controllo.
 

ROVESCIO
Velocizza la preparazione del rovescio ruotando il busto in modo tale che la spalla anteriore sia indirizzata verso la palla.
Al momento di colpire la palla sposta il peso del corpo sul piede anteriore.
Rovescio
 

PER MIGLIORARE LA LUNGHEZZA DEI COLPI
Dopo aver tracciato delle linee sul campo (vedi disegno), indirizzare i colpi oltre tali linee. Fare partite a 21 punti, utilizzando le regole del tennistavolo.
Colpi lunghi 

PER CHI HA UNA BUONA CONDIZIONE FISICA
Il giocatore A gioca esclusivamente incrociato mentre il giocatore B gioca esclusivamente lungolinea. Contare i palleggi.
Condizione fisica 

CONTROLLO E PRECISIONE
Palleggiare nel corridoio. Contare gli scambi. Cercare di effettuare 50 palleggi consecutivi.
Controllo e precisione 

E' IMPORTANTE ESSERE REATTIVI
Molti giocatori, quando si allenano, tendono a rimanere a fondo campo quando arrivano palle corte e, prima di decidersi a colpirle, aspettano che queste rimbalzino due o tre volte. Correre su queste palle, dovunque esse rimbalzino, è uno dei tanti modi per sviluppare un buon gioco di gambe e migliorare velocità e agilità.

CON UNA CORDA
Se non hai molto tempo da dedicare alla preparazione fisica, cerca almeno di fare 10 minuti al giorno, per quattro giorni alla settimana, di salto alla corda. Migliorerai sicuramente la velocità e, conseguentemente, arriverai sulla palla con minore fatica e, cosa più importante, ti divertirai di più.

VOLEE BASSA
Nelle volèe basse piega le gambe, non la schiena. Tieni sempre la testa della racchetta al di sopra del livello del polso.
Volee bassa 

PREPARAZIONE NEI COLPI A RIMBALZO
Nella preparazione di un diritto o di un rovescio non fare penzolare la racchetta mentre la porti indietro. La testa della racchetta deve essere mantenuta sempre più alta del livello del polso, in caso contrario il colpo risulterà debole.

Rimbalzo

VOLEE
Quando esegui una volèe, cerca di colpire la palla quando essa è al di sopra del livello della rete.
Volee 

UN MINI CAMPO PER IL MASSIMO CONTROLLO
Palleggia nell’area di servizio. Conta i palleggi. Per i principianti consiglio l'utilizzo di palle depressurizzate. Cerca di effettuare 100 palleggi consecutivi.

Palleggiare nell’area di servizio. Contare i palleggi. A e B giocano esclusivamente di diritto. Per i principianti consiglio l'utilizzo di palle depressurizzate. Cercare di effettuare 100 palleggi consecutivi.
Mini 01 

Palleggiare nell’area di servizio. Contare i palleggi. A e B giocano esclusivamente di rovescio. Per i principianti consiglio l'utilizzo di palle depressurizzate. Cercare di effettuare 100 palleggi consecutivi.
Mini 04 

Palleggiare nell’area di servizio. Contare i palleggi. A gioca esclusivamente di rovescio lungolinea e B gioca esclusivamente di diritto lungolinea. Cambiare dopo 100 palleggi consecutivi. Per i principianti consiglio l'utilizzo di palle depressurizzate.

COLPI A RIMBALZO
Dopo il rimbalzo, cerca sempre di colpire la palla durante la sua fase ascendente.

Qual è il tuo livello di gioco?

di Carmine Apostolico.

Quante volte ti capita, a prescindere dalle tue capacità tennistiche, di invitare qualcuno a giocare a tennis e questi glissa l’invito, non ritenendoti alla sua altezza? Capita spesso, vero? Non ti scoraggiare. Ciò capita a tutti i livelli, tra i giocatori amatoriali come tra i professionisti (le cose più terribili capitano tra i giocatori di Club). Per evitare quanto sopra dovresti avere la fortuna di trovare, durante la tua crescita tennistica, sempre qualcuno che giochi perlomeno al tuo livello e, trovatolo, dovresti “tenertelo stretto stretto” altrimenti rischi di non giocare più.

Per aiutarti ho pensato di creare, con l’aiuto di una scala di autovalutazione, un data base contenente, oltre al tuo, il nominativo dei colleghi tennisti interessati, suddivisi per livello digioco. Il data base verrà creato al termine della raccolta delle segnalazioni e ti servirà per contattare i giocatori appartenenti al livello pari al tuo per organizzare sfide all’ultima palla. E, questa volta, non ci sono scuse che tengano!!!!

Leggi la scala di autovalutazione sotto riportata. Scegli il livello al quale pensi di appartenere. Non bluffare con te stesso.

Rifletti bene. Se hai la sensazione di aver trovato il tuo giusto livello, prima di deciderti, devi essere ben sicuro di poter soddisfare anche tutte le condizioni specificate nei livelli precedenti. In caso di dubbio, scegli il livello inferiore.

Livello

Riferimenti di valutazione

1.0

Giocatore/trice con pochissima esperienza. Ha già preso alcune lezioni, ma ha ancora difficoltà nell’eseguire il diritto e il rovescio e a tenere il palleggio.

1.5

Giocatore/trice che comincia a palleggiare pur non avendo ancora automatizzato la tecnica del diritto e del rovescio.

2.0

Giocatore/trice che comincia a controllare il diritto e il rovescio. Riesce a tenere il palleggio quando riceve palle facili, è in difficoltà quando deve correre lateralmente, inizia a fare qualche partita. Il servizio è ancora insicuro. Comincia ad imprimere effetto alla palla.

2.5

Giocatore/trice che ha già un discreto controllo nel diritto e nel rovescio anche dopo spostamenti; comincia a controllare anche la direzione dei colpi. Gli mancano ancora colpi in topspin e backspin controllati. Il primo servizio è abbastanza sicuro quando non cerca di forzare.

3.0

Giocatore/trice sicuro/a nei colpi di diritto e rovescio, gioca anche con discreto successo la volèe e gioca partite in singolo e in doppio. Manca ancora il controllo sulla lunghezza dei propri colpi. Il primo servizio è buono, manca ancora un secondo servizio sicuro.

 Legenda:

  • Per "controllo" intendo: la capacità di imprimere alla palla forza, direzione e lunghezza desiderata.
  • Per "tenere il palleggio" intendo: effettuare almeno un minimo di otto scambi.

La scelta del livello di gioco va comunicata via e-mail a: carmine.apostolico@unimib.it.

Se non ti riconosci nel livello 1.0, ti ricordo che l’ACS organizza ogni anno corsi per adulti.
Se desideri migliorare il tuo gioco rivolgiti senza esitare all’ACS: troverai sicuramente il corso adatto alle tue esigenze.
Se hai la sensazione di poter soddisfare tutte le condizioni specificate nel livello 3.0, ti conviene contattarmi al più presto perché avrai la possibilità, previo test di gioco, di entrare nel mondo dell' ACS TENNIS TEAM.


  
Nessun approfondimento presente per questa pagina
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 22/10/2014