Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Articoli e documenti
Le costellazioni zodiacali

Il sole e le costellazioni zodiacali

Sono chiamate "zodiacali" le costellazioni che fanno da sfondo al Sole nei diversi giorni dell'anno. Nel suo movimento apparente lungo l'eclittica il Sole le attraversa via via, passando dall'una all'altra. La permanenza del Sole nelle singole costellazioni non ha la stessa durata, sia perché le singole costellazioni hanno differente ampiezza, sia perché il Sole "viaggia" con velocità diversa: si passa così dai 24 giorni dell'Acquario ai 44 della Vergine, dai 23 della Bilancia ai 38 del Toro. Nello Scorpione rimane solo 6 giorni! Come si può notare dalla tabella, le costellazioni zodiacali sono 13.

Costellazioni

NOTE

  1. Quando una costellazione si trova sullo sfondo del Sole, le sue stelle non sono visibili dalla Terra (perché nascoste dalla luce solare come tutto il cielo notturno); si potranno osservare solo dopo alcuni mesi: infatti saranno intorno al meridiano celeste verso le due di notte dopo 5 mesi, verso mezzanotte dopo 6 mesi, verso le 22 dopo 7 mesi, verso le 20 dopo 8 mesi.
  2. I dati si riferiscono all'anno 2004, ma si possono ritenere validi per tutti gli anni del secolo in corso poiché le variazioni di anno in anno sono di poche ore per effetto degli anni bisestili, e di pochi secondi per la precessione degli equinozi.
  3. Tutti i tempi sono stati arrotondati all'ora intera.

Per gentile concessione: ASSOCIAZIONE ASTROFILI MANTOVANI OSSERVATORIO ASTRONOMICO SAN BENEDETTO PO (Mantova).

 

Le costellazioni zodiacali viste dagli astrologi

Anche per gli astrologi la permanenza del Sole nelle singole costellazioni non è la stessa, però per costoro lo scarto temporale di permanenza è molto ridotto, infatti oscilla tra 28 e 31 giorni (360/12).

Confrontiamo la tabella precedente con quella che segue: in questa si nota come il Sole entrerebbe nel Capricorno il 22 dicembre, ovvero quasi un mese prima. Questo fatto, in realtà, è ciò che si verificava circa 2000 anni fa. Per le rimanenti costellazioni i dati, oltre a confermare questa differenza, vengono pure peggiorati dai differenti scarti temp orali.

Infine un dato poco conosciuto, ma noto nel mondo scientifico, è che nel suo movimento apparente lungo l'eclittica, il Sole interseca, per più di 18 giorni, una 13° costellazione (zodiacale) nominata Ofiuco (Serpentario).

Secondo gli astrologi quindi, il transito del Sole nelle costellazioni zodiacali è diverso dalla realtà, si deduce pertanto che la verità scientifica viene falsata.

Costellazioni

Documento 01

  
Nessun approfondimento presente per questa pagina
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 20/10/2014