Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Articoli e documenti
Esplorando le chiese di Greco

Una passeggiata alla scoperta dell’arte cristiana, nata nel territorio dell’antico comune di Greco sito a nord-est della città di Milano, lungo un percorso (via De Marchi-Via Comune Antico) che segue lo stesso tracciato della strada romana per Monza.

Il percorso inizia con la visita alla cappella di S. Antonino in Segnano, in via Cozzi 4, uno dei luoghi che ripropone nella forma e nell’arte i primi luoghi di culto della storia cristiana nata nelle campagne lombarde, costituendo oggi una piccola Sistina dei dintorni di Milano.
La chiesa attuale di sant’Antonino è stata costruita agli inizi del XVII secolo, su una cappella già esistente almeno dal XI secolo, come documenta il privilegio di Papa Alessandro III che nel 1178 cita la chiesa già tra le proprietà del monastero di San Simpliciano di Milano. Gli affreschi, con una rara “battaglia di Legnano” e la “Contemplazione della Madonna con Bambino” con un ritratto di S. Carlo preso dal vero, indicano un pittore nell’ambito dei fratelli Fiammenghini. La chiesa è aperta solo la domenica mattina per la messa delle 11.15.

La seconda tappa prevede una sosta in S. Martino in Greco sita in piazza Greco. La chiesa fu costruita tra la fine del ‘500 e i primi del ‘600 sull’area di una precedente cappella del X-XI secolo, di cui rimangono alcuni frammenti di affresco del gotico internazionale e un bassorilievo in pietra del periodo romanico. All’interno vi sono opere di grande valore artistico come La Comunione mistica di S. Caterina da Siena di Luigi Scaramuccia e La Madonna del Popolo del Barocci, provenienti entrambe dai depositi del Museo Nazionale di Brera.
Nell’oratorio troviamo alcune tracce della cavallerizza appartenente alla Villa Litta come il colonnato del ‘700. Nella villa vi erano anche alcuni affreschi del Bernardino Luini oggi esposti al museo del Louvre, di uno di questi è stata fatta copia moderna ed è esposta nella prima cappella della chiesa.
La chiesa è aperta tutti i giorni ed ha al suo interno l’ufficio della segreteria parrocchiale aperto dal lun. al ven. dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

L’itinerario si conclude arrivando alla chiesa di Santa Maria Goretti che sorge in via Melchiorre Gioia, 193. La chiesa è stata costruita nel 1964, su un progetto di architettura post moderna opera dell’architetto milanese Mario Tedeschi, al suo interno vi sono diverse opere d’arte contemporanea come l’affresco con il Cristo Pantocratore e le vetrate con papa Paolo VI e Giovanni XXIII del prof. Trento Longaretti dell’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo.
Troviamo inoltre diverse opere di artisti religiosi come il fonte battesimale di Suor. Michelangela Ballan, e il tabernacolo di Suor Mickol eseguito dall’Accademia del mosaico di Milano, oltre alla vetrata di S. Maria Goretti opera del padre passionista Tito Amodei.
La chiesa è aperta tutti i giorni.

L’itinerario turistico fa parte di un progetto di valorizzazione del quartiere che si è realizzato con la pubblicazione a cura del Comune di Milano di tre brochure sulle chiese di Greco e Segnano. Gli autori del progetto sono:

  • Gianni Banfi, esperto di storia locale ed autore di diverse pubblicazioni come la serie di libri su Greco che trattano argomenti di storia contemporanea e costume locale;
  • Vincenzo Ferrante, impiegato presso l’Università di Milano Bicocca e diplomato in Archivistica che ha condotto di recente alcune ricerche sulle chiese del quartiere di Greco;
  • Kiki Guindani, esperta di grafica.

Come arrivare.
La zona è servita dal passaggio delle seguenti linee:

  • Dalla stazione centrale, capolinea 87,direzione Sesto Marelli o Villa S.Giovanni poi scendere alla fermata “Piazza Greco”;
  • Dalla stazione di Lambrate, capolinea 81, direzione Sesto Marelli M1, scendere alla fermata “Piazza Greco”;
  • Da Piazza Firenze, capolinea 43, direzione Piazza Greco, scendere all’ultima fermata e proseguire 500 metri verso i ponti ferroviari.

Sito della comunità pastorale San Giovanni Paolo II a cui appartengono le tre chiese: http://www.comunitapastoralegorettigreco.it


  
Nessun approfondimento presente per questa pagina
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 30/10/2014